IL RICETTARIO

Sformatini di verdure al forno con taleggio

Chiara Pallotti

Una bontà assoluta!

Ingredienti

Dosi per 4 persone

  • 3 zucchine medie
  • 3 carote medie
  • 250 gr di zucca pulita
  • 200 gr di piselli sgranati 
  • 3 uova The Garda Egg
  • 60 gr di farina
  • 180 gr di latte
  • 200 gr di taleggio
  • 3 cucchiai di parmigiano
  • Qualche rametto di timo
  • Qualche foglia di alloro
  • Uno spicchio di aglio
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

Lavate le zucchine, pelate le carote, private le verdure delle estremità e tagliatele a cubetti di mezzo centimetro per lato.

In una padella antiaderente mettete le verdure, lo spicchio di aglio, il timo esfoliato e lasciate insaporire qualche minuto. Versate le verdure e cuocete a fiamma medio alta per 20 minuti circa aggiungendo dopo 10 minuti anche i piselli. Fate intiepidire. Salate e pepate rimuovendo le foglie di alloro e lo spicchio di aglio.

Preparate la pastella: in una terrina sgusciate le uova, lavoratele con una forchetta e unite la farina alternata al latte, il parmigiano, sale e il pepe.

Foderate una pirofila con carta da forno, mettete le verdure spadellate e versatevi sopra la pastella.

Ultimate con pezzetti di taleggio e cuocete in forno ventilato a 180° per circa mezz’ora.

Servite caldo o tiepido.

1 commento

Chiara Pallotti

Viaggiatrice di sogni, non si sa se Chiara prediliga quelli notturni o quelli ad occhi aperti. Impara a leggere sui ricettari di sua madre passando interi pomeriggi sdraiata sul tappeto di casa con una pila di libri sui quali annota a penna i voti alle ricette e i suoi pensieri. Dopo studi umanistici lavora per 7 anni nella agenzie di pubblicità milanesi come grafica e proprio in questo settore incontra la sua vera strada: dal 2007 lavora come food stylist per grandi clienti nazionali ed internazionali prestando la sua professionalità per fotografie, spot pubblicitari e format televisi food. Poliedrica, creativa, tenace e testarda, adora fare la spesa e fotografare nel tempo libero le ricette che sperimenta nel suo angolo di mondo: la sua piccola cucina bianca. Nella sua pentola bolle sempre qualcosa di nuovo che la porterà a viaggiare, sognare, sperimentare, ridere, creare, emozionarsi e scoprire. Il suo motto? "Avevo un sogno. Cucinare i sogni".

1 commento

Loris
30 Luglio 2021 - 11:22

Molto interessante!

Lascia un commento